I giardini del Tao

Privacy Policy

MODELLO INFORMATIVA PRIVACY DATI RACCOLTI

Infor­ma­ti­va ai sen­si e per gli effet­ti di cui all’art. 13–14, Reg UE 2016/679
(Rego­la­men­to Europeo in mate­ria di pro­tezione dei dati personali)

Deside­ri­amo infor­mar­La che il Reg. UE 2016/679 (“Rego­la­men­to europeo in mate­ria di pro­tezione dei dati per­son­ali”) prevede la tutela delle per­sone e di altri sogget­ti e il rispet­to al trat­ta­men­to dei dati per­son­ali.
Ai sen­si degli arti­coli 13 e 14, per­tan­to, Le for­ni­amo le seguen­ti informazioni:

  1. Final­ità, base giuridi­ca del trat­ta­men­to cui sono des­ti­nati i dati

Il trat­ta­men­to dei dati per­son­ali da Lei for­ni­ti è final­iz­za­to uni­ca­mente a eseguire gli obb­lighi con­trat­tuali se ve ne sono e ad adem­piere a sue speci­fiche richi­este, nonché ad adem­piere agli obb­lighi nor­ma­tivi, in par­ti­co­lare quel­li con­tabili e fiscali.

Ai fini dell’indicato trat­ta­men­to, il tito­lare potrà venire a conoscen­za di dati defin­i­ti “sen­si­bili” ai sen­si del Reg UE 2016/679, quali quel­li idonei a riv­e­lare l’origine razz­iale o etni­ca, le con­vinzioni reli­giose, filoso­fiche o di altro genere, le opin­ioni politiche, l’adesione ai par­ti­ti, sin­da­cati, asso­ci­azioni o orga­niz­zazioni a carat­tere reli­gioso, filosofi­co, politi­co o sin­da­cale, lo sta­to di salute e la vita sessuale.

  1. Modal­ità del trattamento

In relazione alle indi­cate final­ità i Suoi dati sono ogget­to di trat­ta­men­to infor­mati­co e car­taceo. Le oper­azioni di trat­ta­men­to sono attuate in modo da garan­tire la sicurez­za log­i­ca, fisi­ca e la ris­er­vatez­za dei Suoi dati personali.

  1. Natu­ra dei dati personali

Cos­ti­tu­is­cono ogget­to di trat­ta­men­to i Suoi dati per­son­ali, sen­si­bili e giudiziari, iner­en­ti lo svol­gi­men­to del servizio da Lei richiesto.
Durante l’erogazione del servizio potrebbe essere nec­es­sario acquisire ed effet­tuare oper­azioni di trat­ta­men­to dei Suoi dati per­son­ali sen­si­bili e giudiziari. Le viene richiesto di esprimere il rel­a­ti­vo con­sen­so. 

  1. Natu­ra obbli­ga­to­ria o facolta­ti­va del conferimento

Il con­fer­i­men­to dei Suoi dati per­son­ali e sen­si­bili, non ha natu­ra obbli­ga­to­ria, ma l’eventuale rifi­u­to potrebbe ren­dere impos­si­bile o estrema­mente dif­fi­coltoso l’erogazione dei servizi da Lei richiesti.

  1. Ambito di comu­ni­cazione e dif­fu­sione dei dati

I Suoi dati potran­no essere comu­ni­cati a:

  • tut­ti i sogget­ti cui la facoltà di acces­so a tali dati è riconosci­u­ta in forza di provved­i­men­ti normativi;
  • ai nos­tri col­lab­o­ra­tori, dipen­den­ti, nel­l’am­bito delle rel­a­tive mansioni;
  • a tutte quelle per­sone fisiche e/o giuridiche, pub­bliche e/o pri­vate quan­do la comu­ni­cazione risul­ti nec­es­saria o fun­zionale allo svol­gi­men­to del­la nos­tra attiv­ità e nei modi e per le final­ità sopra illustrate;
  1. Dirit­ti dell’interessato

7.1 Art. 15 (dirit­to di acces­so), 16 (dirit­to di ret­ti­fi­ca) del Reg. UE 2016/679

L’in­ter­es­sato ha il dirit­to di ottenere dal tito­lare del trat­ta­men­to la con­fer­ma che sia o meno in cor­so un trat­ta­men­to di dati per­son­ali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’ac­ces­so ai dati per­son­ali e alle seguen­ti informazioni:

  1. le final­ità del trattamento;
  2. le cat­e­gorie di dati per­son­ali in questione;
  3. i des­ti­natari o le cat­e­gorie di des­ti­natari a cui i dati per­son­ali sono sta­ti o saran­no comu­ni­cati, in par­ti­co­lare se des­ti­natari di pae­si terzi o orga­niz­zazioni internazionali;
  4. il peri­o­do di con­ser­vazione dei dati per­son­ali pre­vis­to oppure, se non è pos­si­bile, i cri­teri uti­liz­za­ti per deter­minare tale periodo;
  5. l’e­sisten­za del dirit­to del­l’in­ter­es­sato di chiedere al tito­lare del trat­ta­men­to la ret­ti­fi­ca o la can­cel­lazione dei dati per­son­ali o la lim­i­tazione del trat­ta­men­to dei dati per­son­ali che lo riguardano o di oppor­si al loro trattamento.

7.2 Dirit­to di cui all’art. 17 del Reg. UE 2016/679dirit­to alla can­cel­lazione («dirit­to all’oblio»)

L’in­ter­es­sato ha il dirit­to di ottenere dal tito­lare del trat­ta­men­to la can­cel­lazione dei dati per­son­ali che lo riguardano se sus­siste uno dei motivi seguenti:

  1. i dati per­son­ali non sono più nec­es­sari rispet­to alle final­ità per le quali sono sta­ti rac­colti o altri­men­ti trattati;
  2. l’in­ter­es­sato revo­ca il con­sen­so su cui si basa il trat­ta­men­to con­forme­mente all’ar­ti­co­lo 6, para­grafo 1, let­tera a), o all’ar­ti­co­lo 9, para­grafo 2, let­tera a), e se non sus­siste altro fon­da­men­to giuridi­co per il trattamento;
  3. l’in­ter­es­sato si oppone al trat­ta­men­to ai sen­si del­l’ar­ti­co­lo 21, para­grafo 1, e non sus­siste alcun moti­vo legit­ti­mo preva­lente per pro­cedere al trat­ta­men­to, oppure si oppone al trat­ta­men­to ai sen­si del­l’ar­ti­co­lo 21, para­grafo 2;
  4. i dati per­son­ali sono sta­ti trat­tati illecitamente;
  5. i dati per­son­ali devono essere can­cel­lati per adem­piere un obbli­go legale pre­vis­to dal dirit­to del­l’U­nione o del­lo Sta­to mem­bro cui è sogget­to il tito­lare del trattamento;

7.3 Dirit­to di cui all’ art. 18 Dirit­to di lim­i­tazione di trattamento

L’in­ter­es­sato ha il dirit­to di ottenere dal tito­lare del trat­ta­men­to la lim­i­tazione del trat­ta­men­to quan­do ricorre una delle seguen­ti ipotesi:

  1. l’in­ter­es­sato con­tes­ta l’e­sat­tez­za dei dati per­son­ali, per il peri­o­do nec­es­sario al tito­lare del trat­ta­men­to per ver­i­fi­care l’e­sat­tez­za di tali dati personali;
  2. il trat­ta­men­to è illecito e l’in­ter­es­sato si oppone alla can­cel­lazione dei dati per­son­ali e chiede invece che ne sia lim­i­ta­to l’utilizzo;
  3. benché il tito­lare del trat­ta­men­to non ne abbia più bisog­no ai fini del trat­ta­men­to, i dati per­son­ali sono nec­es­sari all’in­ter­es­sato per l’ac­cer­ta­men­to, l’e­ser­cizio o la dife­sa di un dirit­to in sede giudiziaria;
  4. l’in­ter­es­sato si è oppos­to al trat­ta­men­to ai sen­si del­l’ar­ti­co­lo 21, para­grafo 1, Reg UE 2016/679 in atte­sa del­la ver­i­fi­ca in mer­i­to all’even­tuale prevalen­za dei motivi legit­ti­mi del tito­lare del trat­ta­men­to rispet­to a quel­li dell’interessato.

7.4 Dirit­to di cui all’art.20 Dirit­to alla porta­bil­ità dei dati

L’in­ter­es­sato ha il dirit­to di rice­vere in un for­ma­to strut­tura­to, di uso comune e leg­gi­bile da dis­pos­i­ti­vo auto­mati­co i dati per­son­ali che lo riguardano for­ni­ti a un tito­lare del trat­ta­men­to e ha il dirit­to di trasmet­tere tali dati a un altro tito­lare del trat­ta­men­to sen­za imped­i­men­ti da parte del tito­lare del trattamento.