I giardini del Tao

From the Blog

La grande ricchezza del Qi Gong

Il Qigong è una dis­ci­plina mil­lenar­ia, nata dal­lo stu­dio dei fenomeni nat­u­rali e degli scam­bi che le energie del­la ter­ra, del cielo e dell’universo pote­vano avere con l’essere umano. Già dall’antichità si sco­prì che l’uso del respiro con­dot­to in modo inten­zionale, spes­so com­bi­na­to con dei movi­men­ti lenti e con delle visu­al­iz­zazioni, induce­va ad uno sta­to di benessere e ad una salute migliore.

Il Qi Gong è un’arte espe­rien­ziale e sper­i­men­tale. Chi lo prat­i­ca sa e sente nel pro­prio organ­is­mo quan­ti e quali ben­efi­ci appor­tano i movi­men­ti e le tec­niche par­ti­co­lari, sceglien­do per ogni dis­tur­bo che si desidera alle­viare e per ogni gio­va­men­to che si vuole ottenere, un eser­cizio o un’altro.

La sua dif­fu­sione è avvenu­ta preva­len­te­mente all’interno di famiglie e di scuole speci­fiche e gli allievi, impara­n­do le tec­niche inseg­nate dal mae­stro, per tut­ta la pro­pria vita le prat­i­ca­vano appor­tan­do nel tem­po quelle nat­u­rali e per­son­alis­sime mod­i­fiche che meglio ne per­me­t­te­vano la prat­i­ca. Cosi face­vano a pro­pria vol­ta gli allievi suc­ces­sivi, sper­i­men­tan­do inoltre tec­niche nuove nate dal­la prat­i­ca costante e facen­dosi guidare dai flus­si ener­geti­ci nat­u­rali. Qi Gong infat­ti sig­nifi­ca lavoro con le ener­gicon impeg­no e costan­za.   Ecco che, nel cor­so degli anni, dei sec­oli e dei millenni…..la pro­fu­sione di scuole antiche e recen­ti si è anda­ta evol­ven­do e dif­fonden­do sem­pre di più, dan­do vita a centi­na­ia di stili dif­fer­en­ti e decine di vari­anti per ogni stile o forma.

Basti pen­sare ai Pas­si dei 5 ani­mali, a Gli Otto Pezzi di Broc­ca­to o ai Sei Suoni Ter­apeu­ti­ci, di cui esistono moltissime dif­fer­en­ti modal­ità di ese­cuzione, per avere chiara la vastità e ric­chez­za di ques­ta dis­ci­plina e soprat­tut­to la pos­si­bil­ità di adat­ta­men­to ad ogni dif­fer­ente carat­ter­is­ti­ca per­son­ale, di salute e di età.

Maria Vaglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *