I giardini del Tao

From the Blog

Salute e integrità

Sal-utem viene dal­la stes­sa radice di sal-vus, che sig­nifi­ca inte­gro, per­ciò in sta­to per­fet­to di benessere e di felicità.

Gli antichi sape­vano bene che per vivere in salute era nec­es­sario colti­vare più aspet­ti del­la per­sona per ren­der­la migliore, offren­do diverse strate­gie e metodiche atte a trasfor­mare il dolore sen­za cader­ci den­tro. Il proces­so di auto gua­ri­gione si fon­da­va sul­la pos­si­bil­ità di rista­bilire l’indispensabile equi­lib­rio attra­ver­so una ret­ti­fi­cazione di sé per portare un cam­bi­a­men­to pos­i­ti­vo nel modo di pen­sare, di agire nel mon­do, di vivere le relazioni famigliari e sociali.

Tut­to questo pote­va avvenire gra­zie al sosteg­no che il sag­gio taoista in epoca anti­ca appor­ta­va ad ognuno, vis­to anche la sua conoscen­za del­la med­i­c­i­na e il suo dis­tinguer­si dall’uomo comune per la con­sapev­olez­za che ave­va di sé e per la sua capac­ità di man­tenere la salute seguen­do la Via.

Quel­lo che tut­ti deside­ri­amo è una vita ser­e­na e in salute e la nos­tra parte più pro­fon­da sa che il bene del­la sal-utem viene da sal-vus ovvero da uno sta­to di appaga­men­to e gioia.

Stu­di recen­ti han­no dimostra­to, avval­lan­do quel­lo che la sapi­ente Med­i­c­i­na Cinese già sape­va, che lo sta­to d’animo influisce in maniera sostanziale sul­la biochim­i­ca del nos­tro cervel­lo e che gra­zie a questo del­i­ca­to equi­lib­rio il cor­po si mantiene in salute.

Anti­ca­mente questo equi­lib­rio veni­va chiam­a­to integrità, ora lo chi­ami­amo sano stile di vita e molti illus­tri stu­diosi e ricer­ca­tori in diver­si ambiti che riguardano i moltepli­ci aspet­ti del­la com­p­lessità umana, si stan­no inter­es­san­do al tema del­la salute  e del­la pre­ven­zione. Sono ambiti che riguardano la psiche, la nutrizione, i rit­mi per­son­ali e i rit­mi nat­u­rali, le dis­ci­pline cor­poree, la meditazione.

La PNEI ( psi­coneu­roen­docrinoim­munolo­gia) in par­ti­co­lare ha dato un nuo­vo impul­so alla ricer­ca, col­lo­can­do gli stu­di sulle relazioni mente /corpo in un otti­ca sis­tem­i­ca.        La PNEI ci par­la di mol­e­cole quali cito­chine, sero­ton­i­na, dopam­i­na, atti­vate medi­ante il sis­tema lim­bi­co che sti­mo­late nel­la loro pro­duzione dal­la med­i­tazione e pratiche cor­poree di con­sapev­olez­za, da uno sta­tus men­tale cre­ati­vo, da una buona autosti­ma, nonché dall’eliminazione di ecces­si ali­men­ta­ri e di tutte quelle sostanze nocive per l’organismo, con­tribuis­cono a rista­bilire uno sta­to di armo­nia e salute.

Un sis­tema di pen­siero molto affine a quel­lo dell’antica Cina, che vede­va nel­la Med­i­c­i­na Cinese l’espressione di un pen­siero filosofi­co riv­olto all’integrità e quin­di alla salute. Non pos­si­amo par­lare di pre­ven­zione o miglio­ra­men­to del­la salute sen­za la pre­sa in cari­co di noi stes­si e la respon­s­abil­ità che ne deriva.

In quest’ottica il Qigong diviene una dis­ci­plina molto attuale, poiché unisce movi­men­to, respiro e cuore tran­quil­lo, offren­do a chi lo prat­i­ca una mag­giore sen­si­bil­ità ver­so se stes­si e la pro­pria integrità, che gli attuali stu­di com­para­ti tra psiche e cervel­lo riscon­tra­no con una mag­giore pro­duzione di endorfine, sero­ton­i­na e aumen­to delle difese immu­ni­tarie. Quan­do la mente è cal­ma e rilas­sa­ta e il respiro fluisce lento e pro­fon­do, l’organismo abbas­sa la pro­duzione di cor­ti­so­lo ed è in gra­do di pro­durre endorfine e sero­ton­i­na con mag­giore facil­ità e quantità.

Il Qigong è una metod­i­ca preziosa che pone l’uomo al cen­tro, ren­den­do­lo respon­s­abile del­la pro­pria vita vis­su­ta in salute, inte­sa come per­fet­to benessere e felic­ità, un’arte che unisce integrità e salute, scien­za anti­ca e scien­za moderna!

Cre­do che il futuro dell’uomo vada in ques­ta direzione, ver­so la con­sapev­ole unità delle conoscen­ze a ben­efi­cio del sin­go­lo e del­la società…e già ci sti­amo preparando!

Buona prat­i­ca a chi già conosce il Qigong e buon inizio a chi si avvic­i­na ora!

Lau­ra Rubrianti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *